:::arie aperte:::

a r t e + a r c h i t e t t u r a + n a t u r a

mercoledì 15 agosto 2007

:::arie aperte:::

arie aperte è un progetto di arte ed architettura ambientale, creato intorno a due ambiti territoriali ben precisi, ed è teso all'implementazione estetica degli stessi, attraverso interventi di land-art e di architettura paesaggistica.
Gli ambiti territoriali di interesse, per il progetto arie aperte, ricadono nella Regione Calabria, all'interno del comprensorio del Parco Nazionale del Pollino, ed in particolare nella Città di Castrovillari, in Provincia di Cosenza, anche se finiscono per coinvolgere altre realtà comunali come quelle del Comune di Morano Calabro, del Comune di Mormanno, del Comune di Laino Borgo e del Comune di Laino Castello.
Il progetto arie aperte si articola in due sezioni ognuna delle quali caratterizzata da specifici ambiti territoriali:
1. luoghi dell'infinito: la valle del fiume Coscile nel tratto a ridosso della Città di Castrovillari;
2. arterie di pietra: la ex Strada Statale n°19 (ora Strada Provinciale n°241) nel tratto compreso tra la Città di Castrovillari e il Comune di Laino Borgo a confine con la Regione Basilicata.
3. i giardini dell'arte: le ville storiche della località Vigne di Castrovillari, e i loro giardini, diventano i luoghi delle manifestazioni artistiche permanenti, temporanee ed estemporanee.

1. luoghi dell'infinito

La valle del Fiume Coscile, ai margini della città di Castrovillari.

2. arterie di pietra

C'è stato un tempo, neanche tanto lontano, in cui le strade rappresentavano per le nostre piccole realtà urbane calabresi l'unico veicolo di comunicazione culturale da e verso le più grandi e vivaci città suditaliane.
Queste strade, costruite dai nostri antenati secondo un logico criterio ingegneristico, tagliavano, in molti casi, in due i nostri paesi, attraversandoli nel cuore pulsante delle loro vite sociali: le piazze.
Erano strade che oggi definiremo di grande comunicazione, attraverso le quali si mettevamo in contatto due lembi estremi dello stivale italico, il nord ed il sud, e spesso sorgevano su tracciati mutuati da quelli delle grandi vie consolari dell'Impero Romano.
L'esempio a noi più vicino di questo, era rappresentato dalla Strada Statale n°19 (SS 19).

3. i giardini dell'arte

i giardini dell’arte è un’idea che nasce dall’esigenza di creare occasioni di fruizione nuove e suggestive, offrendo un percorso antropologico nell’arte contemporanea. I luoghi deputati a divenire residenze dell’arte appartengono allo splendido scenario della zona Vigne di Castrovillari, le ville storiche di ricononosciuto impatto estetico ed architettonico. I giardini di queste ville saranno sede di mostre di arte contemporanea e installazioni ambientali, diventando vetrina non solo della creatività artistica ma anche di tutte quelle forme del viver bello che danno al nostro territorio un’identità poetica, ancorata alla tradizione e alla bellezza delle sue risorse. Il primo appuntamento si è svolto nella splendida Villa Bonifati, storica residenza voluta dai Marchesi Gallo di Castrovillari, che è diventato lo scenario per le opere della giovane artista Claudia Zicari, con l'istallazione curata dall'Architetto Salvatore Dessì.

CHI SIAMO:

DAL 15 AGOSTO 2007 ABBIAMO RICEVUTO: